PRIMA VITTORIA STAGIONALE AL MATTEINI. IL TERRANUOVA VINCE E CONVINCE

Print Friendly, PDF & Email

Terranuova Traiana – Valentino Mazzola 3-0 (2-0 pt)

Il tabellino

TERRANUOVA TRAIANA (4-3-2-1): Fedele, Senzamici (22’ s.t. Viganò), Petrioli (30’ s.t. Taflaj), Cioce (47’ s.t. Sepe), Saitta, Bega, Redi (22’ s.t. Arnetoli), Massai, Ceppodomo (17’ s.t. Sacconi), Marini, Mannella. A disposizione: Antonielli, Minatti, Mascia, Saputo. Allenatore: Marco Becattini.

VALENTINO MAZZOLA (4-3-3): Florindi, Nassi (4’ s.t. Landozzi), Gianneschi, Bonechi, Fabbrini, Hoxhaj (21’ s.t. Silvestri), Begnardi (14’ s.t. Alessi), Cruciani, Bartolini (15’ p.t. Baroni), Pierangioli (14’ s.t. Cavallini), Corsi. A disposizione: Cefariello, De Iorio, Majuri, Borgheresi. Allenatore: Stefano Argilli.

ARBITRO: Marco Melloni di Modena (coadiuvato dagli assistenti arbitrali Danilo Barretta di Pistoia e Francesco De Feudis di Firenze).

RETI: 19’ p.t. Ceppodomo, 45’ p.t. Petrioli, 42’ s.t. Taflaj.

NOTE: ammonito Taflaj. Angoli 4-4. Recupero 2′ pt + 4′ st.

cronaca tratta dal quotidiano La Nazione cronaca di Arezzo a firma Francesco Tozzi

TERRANUOVA – Vittoria inequivocabile per il Terranuova Traiana, che torna a sorridere di fronte al pubblico amico del Matteini superando 3-0 il Valentino Mazzola. Se si esclude il successo in Coppa Italia contro il Pontassieve del 13 settembre scorso, i biancorossi non vincevano in casa dal 12 febbraio, quando si imposero per 2-0 sulla Pianese nel campionato di serie D. Becattini stavolta opta per qualche cambio. Sacconi e Taflaj partono dalla panchina, mentre l’ariete del tecnico è Ceppodomo, supportato alle spalle da Marini e Massai, quest’ultimo con la fascia di capitano al braccio. Il modulo di partenza sembra essere quello ad “albero di Natale”. A sbloccare il risultato verso la metà del primo tempo, dal nulla, è Ceppodomo, che si destreggia in area dribblando i difensori presenti, poi si volta e di collo destro scaglia la sfera dove Florindi non può arrivare. Il calciatore tifernate è al secondo gol in campionato, dopo quello della vittoria messo a segno ad Anghiari contro la Baldaccio. Cioce al 39’ commette un errore. Serve involontariamente Pierangioli, che prova in solitaria la conclusione dalla distanza, ma la palla finisce a lato della porta difesa da Fedele. Segue poi una pericolosissima chiusura di Gianneschi, complice una disattenzione del reparto difensivo biancorosso. Al 45’ Petrioli, dopo uno scambio con Marini, agisce indisturbato e mette la firma sul secondo gol. Brivido per i padroni di casa alla mezzora del secondo tempo. Cruciani spinge, vuole accorciare le distanze e scaglia la diagonale su Fedele, che respinge lasciando la porta sguarnita. È Saitta, rimasto arretrato per coprire la porta, a salvare miracolosamente i valdarnesi sulla linea. Taflaj mette infine il sigillo con ceralacca al match, rimettendo in carreggiata il Terranuova: ad una manciata di minuti dal termine, colpisce al volo il pallone su calcio punizione battuto da Cioce, uscendo dal Matteini con il bottino pieno.

cronaca tratta dall’Ufficio Stampa ASD Valentino Mazzola

Traferta amara per il Mazzola sul campo del forte Terranuova Traiana con i locali che si impongono per 3 reti a 0.
Partita ben intrepretata dai biancocelesti ma, con anche una buone dose di sfortuna, la squadra di Argilli è costretta ad alzare bandiera bianca.
Se i biancorossi si affidano alle folate di Redi e Ceppodomo, gli ospiti si appoggiano all’inventiva del duo Pierangioli-Corsi. Il match scorre senza sussulti fino al minuto 17: un lancio dalle retrovie Cioce viene respinto due volte da capitan Fabbrini ma in entrambe le occasioni la sfera, dopo un batti e ribatti, resta nella zona di Ceppodomo che incrocia con il destro per il vantaggio aretino.
Il Mazzola accusa inizialmente il colpo, rischiando di subire un’altra rete, nuovamente dopo un rimpallo fortunoso e ancora ad opera di Ceppodomo, Florindi blocca.
Da questo momento sale in cattedra la formazione senese, che si rende pericolosa in un paio di occasioni con Cruciani, tiro alto, Pierangioli che calcia a lato e con un cross delizioso di Gianneschi che esce di poco a lato.
All’ultimo minuto del tempo regolamentare contropiede terranuovese, Petrioli cerca un compagno al centro indovinando una stranissima traiettoria che si insacca alle spalle del portiere.
Nella ripresa il Mazzola entra convinto e con la voglia di riaprire il match, sfiorando subito il bersaglio con un colpo di testa di Bonechi terminato a lato. Al 69′ bel tiro di Cioce che sorvola la traversa non di molto.
Un minuto dopo grandissima palla-gol per i biancocelesti: un cross sul secondo palo di Gianneschi trova Cruciani, tiro a botta sicura che Arnetoli respinge proprio sulla linea di porta. Sul prosieguo dell’azione Fedele respinge di pugno la conclusione a botta sicura di Cavallini. C’è ancora il tempo per un altro colpo di testa di Bonechi, terminato a lato per questione di centimetri.
Più i minuti scorrono più la convinzione abbandona le gambe dei ragazzi di miser Argilli, che capitolano all’87’ con un grandissimo gol realizzato al volo da Taflaj. Il Mazzola torna da Terranuova Bracciolini con una sconfitta troppo severa per quanto visto sul rettangolo verde, al cospetto di una formazione che sarà un pericoloso avversario per tutti. 

 

Leave a Reply