UNDICESIMA VITTORIA STAGIONALE. DECIDE VIGANO’ AL 75′

Print Friendly, PDF & Email

Terranuova – Foiano 1-0 (pt 0-0)

Il tabellino

TERRANUOVA: Fedele, Cappelli (65′ Viganò), Petrioli, Cioce, Saitta, Bega, Mannella, Privitera (57′ Marini, 74′ Arnetoli), Sacconi (65′ Ortiz Lopez), Massai, Ceppodomo (57′ Taflaj). A disposizione.: Antonielli, Minatti, Mascia . Allenatore: Marco Becattini.
FOIANO: Lombardini, Sottili (78′ Manchia), Tenti, Cacioppini, Fanetti (88′ Mazzi), Bennati, Berneschi, Verdelli (74′ Morasca), Baccani (65′ Nannoni), Biagi, Betti. A disposizione: Vassallo, Bux, Pacelli, Agostini, Ferretti. Allenatore: Filippo Zacchei.
ARBITRO: Nicole Puntel di Tolmezzo coadiuvata da Emanuele Materozzi di Arezzo e Alessandro Rastrelli di Firenze.
RETE 75′ Viganò.
NOTE: espulso Berneschi (F) al 80′. Ammoniti Cappelli e Fedele (T), Tenti (F). Angoli 5-3. Recupero 4′ st.

✅️ undicesima vittoria stagionale su 21 giocate
✅️ imbattuti al Matteini: 7 vinte e 4 pareggiate
✅️ migliore difesa del girone con 9 reti al passivo
✅️ una sola rete subita in casa in 11 giocate
✅️ 9 risultati utili consecutivi: 6 vittorie e 3 pareggi
✅️ 14 clean sheet in 21 giocate
✅️ 697 minuti senza subire gol
🚏 next stop Siena 

cronaca tratta dal sito web. www.almanaccocalciotoscano.it

Il Terranuova si conferma al terzo posto in graduatoria e allunga a 697 la striscia di minuti senza subire gol. Decide un gol di Viganò alla mezz’ora della ripresa, entrato da 10′ al posto di Sacconi e al primo gol stagionale. Finale molto acceso con espulsione di Berneschi, Foiano alla ricerca del pareggio ma il Terranuova porta a casa i tre punti.
Parte forte il Terranuova nei primi dieci minuti, prima con Sacconi servito da Petrioli, Lombardini para; quindi con Ceppodomo su invito di Sacconi, alto sulla traversa. Un tiro quasi a colpo sicuro di Petrioli si infrange poi sul compagno Sacconi e sfuma sul fondo. Pericoloso Saitta sugli sviluppi di un corner, Tenti salva sulla linea.
Il Foiano si fa vedere con un paio di calci d’angolo e di tiri su punizione, senza però rendersi pericoloso.
Sacconi e Ceppodomo mandano alto di testa l’uno su cross dell’altro, poi terminano a lato le conclusioni di Baccani su un fronte e Massai sull’altro.
La ripresa vede il gioco svilupparsi in schermaglie a centrocampo, sale il tono agonistico, fino all’episodio decisivo che conduce all’acceso finale. Il Terranuova bissa così il successo di Coppa contro il Foiano e prosegue l’ottimo momento di forma e risultati. 

cronaca tratta dal quotidiano La Nazione cronaca di Arezzo – inserto QS Sport – a firma Francesco Tozzi

Vittoria di corto muso per il Terranuova Traiana, che supera per 1-0 il Foiano, alla seconda sconfitta consecutiva. Becattini stacca così un importante biglietto da visita in vista della trasferta di domenica contro il Siena. Il primo quarto d’ora è a tinte biancorosse, con Ceppodomo e il duo Petrioli-Sacconi che iniziano a marcare il territorio. Brivido per i ragazzi di Zacchei al 24’. Corner battuto da Mannella, l’ex Aquila Montevarchi intercetta in area Saitta che ribatte al volo. La porta del Foiano è sguarnita e tocca a Tenti salvare il pallone sulla linea. Il Terranuova inanella una serie di tentativi che non sortiscono effetti: prima con Ceppodomo, servito da Sacconi, che colpisce di testa finendo poco al di sopra della traversa, poi è lo stesso capitano biancorosso, sempre di testa, a mancare di un soffio la porta difesa da Lombardini. Per gli amaranto invece l’occasione concreta di andare in rete arriva allo scadere della prima frazione di gioco, con Baccani che scaglia una diagonale rasoterra a pochi metri da Fedele. Al rientro dagli spogliatoi il Foiano si chiude a riccio e prova a mettere i bastoni fra le ruote ai padroni di casa. Biagi di sinistro cerca di mettere in difficoltà Fedele, che è costretto a tuffarsi per allontanare il pericolo. La gara si sblocca alla mezzora. Viganò, su assist di Taflaj, trafigge l’estremo difensore amaranto mettendo a segno il suo secondo gol stagionale, il terzo compresa la Coppa. Il Foiano è poi costretto a giocare in 10 a causa di un rosso diretto rimediato da Berneschi, che alza le mani sugli avversari. Gli animi si scaldano, ma il punteggio non cambia.

Leave a Reply